You are currently browsing the tag archive for the ‘Turin’ tag.

Matteo Thiela

Matteo Thiela

The austere solemnity of monochromatic black and white, a bright work of experimentation joining art and conceptual fashion and giving rises to unique pieces by the smashing fashion designer Matteo Thiela has recently featured in an event which was held in Turin at Mea where it has presented a video documenting the work of creative.

MATTEO THIELA TRA ARTE & MODA CONCETTUALE

La austera solennità del bianco e nero monocromatico, una brillante opera di sperimentazione che unisce arte e moda concettuale e dà vita ai pezzi unici del brillante fashion designer Matteo Thiela sono stati recentemente i protagonisti di un’ evento che si è tenuto a Torino da Mea in cui è stato presentato anche un video che documenta l’ opera del creativo.

A Turin interlude featuring Matteo Thiela and me, photo by N

A Turin interlude featuring Matteo Thiela and me, photo by N

 

 

www.matteothiela.it

Lucia Rousseau Spring/Summer 2014

Lucia Rousseau Spring/Summer 2014

The Spring/Summer 2014 collection of Lucia Rousseau, brand created by the bright and young Turin fashion designer Lucia Russo - supported by National Chamber of Italian Fashion -, is under the sign of dynamism and freshness, embodied in fun and feminine lines, catchy constructions born to be genuine passé-partout, featuring shapes caressing the silhouette, smashing colored prints and optical patterns that are a leitmotiv her work.

IL DINAMISMO OPTICAL DI LUCIA ROUSSEAU

Lucia Rousseau Spring/Summer 2014

Lucia Rousseau Spring/Summer 2014

La collezione primavera/estate 2014 di Lucia Rousseau, brand creato dalla brillante e giovane fashion designer di Torino Lucia Russo - sostenuta dalla Camera Nazionale della Moda Italiana -, è all’ insegna di dinamismo e freschezza, racchiusi in linee divertenti e femminili, accattivanti costruzioni nate per essere autentici passe-partout, di cui sono protagonisti forme che accarezzano la silhouette, formidabili stampe colorate e motivi optical che sono un leitmotiv del suo lavoro.

Lucia Rousseau Spring/Summer 2014

Lucia Rousseau Spring/Summer 2014

Lucia Rousseau Spring/Summer 2014

Lucia Rousseau Spring/Summer 2014

Lucia Rousseau Spring/Summer 2014

Lucia Rousseau Spring/Summer 2014

Lucia Rousseau Spring/Summer 2014

Lucia Rousseau Spring/Summer 2014

Lucia Rousseau Spring/Summer 2014

Lucia Rousseau Spring/Summer 2014

mc2

The Milan Mc2gallery will feature in TheOthers_Boom!, tradeshow event which will be held from 8th to 10th November 2013 in Turin where it will be present the photography and the book “Etna” by the photographer Renato D’ Agostin and will screen Navel and A Bomb”, the video by the celebrated Japanese photographer Eikoh Hosoe, unseen and rare document from the Sixties including the performance by Tatsumi Hijikata (choreographer and creator along with Kazuo Ohno of the Butoh performative dance). A successful joining which talks about of the same simplicity of lines and shapes. A suggestive exploration of lights and darks where inner and outer landscapes give rise to strong emotions and ancestral visions that tell about the human soul, its fears, joys and pains.

LE VISIONI ANCESTRALI DI RENATO D’ AGOSTIN & EIKOH HOSOE A THEOTHERS_BOOM!

Etna, photo by Renato D' Agostin

Etna, photo by Renato D’ Agostin

La Mc2gallery di Milano sarà protagonista di TheOthers_Boom! evento fieristico che si terrà dall’ 8 al 10 novembre 2013 a Torino durante il quale presenterà la fotografia e il libro “Etna” del fotografo  Renato D’ Agostin e proietterà Navel and A Bomb”, il video del celebre fotografo giapponese Eikoh Hosoe, documento inedito e raro degli anni Sessanta che include la performance di Tatsumi Hijikata (coreografo e creatore insieme a Kazuo Ohno della danza performativa Butoh). Una felice unione che parla della medesima semplicità di linee e forme. Una suggestiva esplorazione di luci e ombre in cui panorami interiori ed esteriori danno vita a forti emozioni e visioni ancestrali che raccontano l’ animo umano, le sue paure, gioie e dolori.

still image from the video "Navel and A Bomb", by Eikoh Hosoe

still image from the video “Navel and A Bomb”, by Eikoh Hosoe

www.mc2gallery.it

San Carlo

San Carlo

The renowned Turin concept-store San Carlo focused since 1973 on search and innovation, recently celebrated its fortyieth birthday by opening of two new spaces, over 1000 quarter meters placed in Piazza San Carlo n. 167 and 201, designed by the architect Roberto Baciocchi. A space hosting celebrated brands and the other focusing on the search for emerging fashion designers, resulting from the work by Giorgina Siviero – President of the holding -, a leitmotiv of San Carlo’s philosophy. San Carlo “evolves” and brings the new concept of brand in the non-place which is the web by the new website www.sancarlodal1973.com, including the e-boutique, telling about the mission of boutique, its search and showcase of new trends. The website changed its look and contents, featuring also the online magazine “Evolving”, embodying unseen editorial contents about fashion, art, design and literature, including editorials about the fashion designers’ stories (Shop the Story), the pictures of the most catchy dresses (This week we love), areas focused on the accessories (Accessory Mood), the total look (San Carlo Selection) and it is enriched by contributes from bloggers, art critics and authors as Luca Beatrice in order to give a new vision of the search connected to fashion. A laudable project under the sign of fashion and its culture to explore and showcase this realm, embodying and successfully making concrete that contemporary marketing idea ( coming from the Cluetrain manifesto) which considers the market as a conversation and shopping as a multi-sensorial experience and requests many connections to culture, visions and suggestions concerning it.

L’ EVOLUZIONE DELLA BOUTIQUE SAN CARLO DI TORINO NEL NOME DELLA MODA E DELLA SUA CULTURA

San Carlo

San Carlo

Il rinomato concept-store di Torino San Carlo dedito dal 1973 alla ricerca e innovazione, ha recentemente celebrato il suo quarantesimo compleanno aprendo due nuovi spazi, più di 1000 metri quadri ubicati in Piazza San Carlo n. 167 e 201, progettati dall’ architetto Roberto Baciocchi. Uno spazio che ospita celebri space e l’ altro dedito alla ricerca di fashion designers emergenti, risultato dell’ opera di Giorgina Siviero – Presidente della holding -, un leitmotiv della filosofia di San Carlo. San Carlo “evolve” e porta il nuovo concept del brand nel non-luogo che è il web mediante il nuovo sito web www.sancarlodal1973.com che include la e-boutique, racconta la mission della boutique, la sua ricerca ed espone i nuovi trends. Il website cambia il suo look e i suoi contenuti, avendo anche quale protagonista il magazine online “Evolving” che racchiude in sè contenuti editoriali su moda, arte, design e letteratura, include editoriali sulle storie dei fashion designers stories (Shop the Story), le immagini degli abiti più accattivanti (This week we love), aree dedicate agli accessori (Accessory Mood), al total look (San Carlo Selection) ed è arricchito dai contributi d  bloggers, critici d’ arte e scrittori quali Luca Beatrice al fine di offrire una nuova visione della ricerca legata alla moda. Un lodevole progetto all’ insegna della moda e della sua cultura per esplorare ed esporre questo ambito, che racchiude in sè e concretizza felicemente quell’ idea del marketing contemporaneo ( proveniente dal Cluetrain manifesto) che considera il mercato una conversazione e lo shopping una esperienza multi-sensoriale e richiede plurimi collegamenti con la cultura, le visioni e le suggestioni a essa inerente.

San Carlo

San Carlo

 

San Carlo

San Carlo

san carlo 4

www.sancarlodal1973.com  

Tribute to Juventus, Italia Independent

Tribute to Juventus, Italia Independent

Lapo Elkann, creator of brand Italia Independent which makes enchanting eyewear under the sign of innovation and style recently created “Tribute to Juventus” a special capsule collection of sunglasses to celebrate the championship of Juventus – Turin soccer team headed by the cousin Andrea Agnelli as President -, featuring the color of team, black and white and including two catchy versions.

 GLI OCCHIALI DA SOLE “TRIBUTE TO JUVENTUSDI ITALIA INDEPENDENT

Tribute to Juventus, Italia Independent

Tribute to Juventus, Italia Independent

Lapo Elkann, creatore del brand Italia Independent che realizza incantevoli occhiali all’ insegna di innovazione e stile ha recentemente creato “Tribute to Juventus”, una speciale collezione capsule di occhiali da sole per celebrare lo scudetto della Juventus – squadra di calcio torinese guidata dal cugino Andrea Agnelli nelle vesti di Presidente -, di cui sono protagonisti i colori della squadra, bianco e nero e che include due accattivanti versioni.

Tribute to Juventus, Italia Independent

Tribute to Juventus, Italia Independent

Lapo Elkann, photo by Giorgio Miserendino

Lapo Elkann, photo by Giorgio Miserendino

http://www.youtube.com/watch?v=txHmUSMysWw

www.italiaindependent.com

Elena Dawson Spring/Summer 2013

Elena Dawson Spring/Summer 2013

A magnificent sartorialism, lightness a timeless elegance and poetry features in the work and Spring/Summer 2013 collection of brilliant British fashion designer Elena Dawson ( available in exclusive boutiques as Jana in TurinDover Street Market in London, If boutique in Soho New York and Black Celebration in Nicosia) which includes also a marvelous series of accessories – hats and shoes – made under the sign of a refined craftsmanship, successfully depicting a coral and existentialist femininity.

MAGNIFICENZA, POESIA & SARTORIALITÀ: ELENA DAWSON

Elena Dawson Spring/Summer 2013

Elena Dawson Spring/Summer 2013

Una magnifica sartorialità, leggerezza, una eleganza senza tempo e poesia è protagonista dell’ opera e della collezione primavera/estate 2013 della brillante fashion designer inglese Elena Dawson (disponibile in esclusive boutiques quali Jana a Torino, a Dover Street Market a LondraIf boutique in Soho New York e Black Celebration a Nicosia) che include anche una meravigliosa serie di accessori – cappelli e calzature – realizzate all’ insegna di una raffinata artigianalità che felicemente ritraccino una femminilità corale ed esistenzialista.

Elena Dawson Spring/Summer 2013

Elena Dawson Spring/Summer 2013

Elena Dawson Spring/Summer 2013

Elena Dawson Spring/Summer 2013

Elena Dawson Spring/Summer 2013

Elena Dawson Spring/Summer 2013

Elena Dawson Spring/Summer 2013

Elena Dawson Spring/Summer 2013

Elena Dawson Spring/Summer 2013

Elena Dawson Spring/Summer 2013

Elena Dawson Spring/Summer 2013

Elena Dawson Spring/Summer 2013

Elena Dawson

Elena Dawson

Elena Dawson Spring/Summer 2013

Elena Dawson Spring/Summer 2013

Elena Dawson

Elena Dawson

www.elenadawson.co.uk

Matteo Thiela

Matteo Thiela

It features in the smashing Turin boutique Jana (Via Maria Vittoria 45) the creations, unique pieces created by Matteo Thiela, brilliant fashion designer of whose work is under the sign of avant-garde volumes, experimentation and a vibrant conceptualism.

IL CONCETTUALISMO DEI PEZZI UNICI DI MATTEO THIELA ALLA BOUTIQUE JANA DI TORINO 

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Sono protagoniste della formidabile  boutique di Torino Jana (Via Maria Vittoria 45) le creazioni, pezzi unici, creati da Matteo Thiela, brillante fashion designer la cui opera è all’ insegna di avveniristici volumi, sperimentazione e un vibrante concettualismo.

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Matteo Thiela

Jana boutique

Jana boutique

Jana boutique

Jana boutique

Jana boutique

Jana boutique

 

www.matteothiela.it

www.matteothiela.tumblr.com

Michael Nyman

Michael Nyman

It will be held from 6th December 2012 to 7th January 2013 in Turin(a city I love very much) at the Regional Museum of Natural Sciences “Sublime”, exhibition curated by Myriam Blundell and Domenico De Gaetano that will showcase the works on photography and videos by the celebrated British composer Michael Nyman. The exhibition path is divided in 3 sections which displays 8 tables with multiple photographs, 16 single shootings and 3 wide panels, a selection of videos and a video-installation for 12 monitors including the photographs edited with the music he made. I am very glad to make the composer talk about the multimedia project “Sublime” – launched years ago, created by teaming with the Turin cultural association Volumina by Domenico De Gaetano, which gave rise to a limited edition book embodying the first photos taken  by Michael Nyman – thus here to you, dear FBFers the interview I made with him years ago:

Sublime by Michael Nyman, Volumina Editions

Sublime by Michael Nyman, Volumina Editions

“Sublime”, evokes the atmosphere created by your music, why did you choose that as name of your photo book?

“I am interested that you find the same atmosphere in my photos as you do in my music. I realise that there is the same “aesthetic brain” making photographic and compositional selections, but I am not familiar enough, or confident enough maybe, with the photographic material to make such a connection – apart from, of course, the concept of serial, the sequence and an attitude towards “freezing” time that may be common to both these media. The title -derived, quite simply, from a sequence that I was lucky enough to observe and photograph of a guy, in the promotional panel in a cinema façade, positioning, letter by letter, the word “sublime” in reference to the film “Volver” which was due to open the following day in the cinema. The “sequencing of the sublime” sequence seems to express one of the ideals of my time-based photography more clearly than anything else in the book”.

Sublime by Michael Nyman, Volumina Editions

Sublime by Michael Nyman, Volumina Editions

When did you think to showcase the photographs you made and insert them in the book?

“The taking of photos( and also the shooting of videos, which I have been editing over the last year into a series of art gallery, rather than cinema, exhibits) is a kind of accidental process, I find myself, largely because of my career as concert-performer, in a variety of fascinating locations or rather, in a series of location where it is possible to be fascinated by scenes, objects, people that stimulate me to make photographs. The idea for collecting, assembling the photos in a book came from Domenico De Gaetano and VOLUMINA”.

How had you the idea of inserting in your book a piano key and why, it seems to me like a fetish attitude…closer to the spirit of collector, doesn’t it?

“The piano key was, again, Domenico’s idea and may be fascinating to non-musical people who don’t know how a piano is put together and how much of a fetish object a single piano key can be. Obviously I am a composer/pianist, I have written the music for a film called “The Piano”, there are photographs of pianos in “Sublime” and recordings of piano music on the accompanying CD…”.

Sublime by Michael Nyman, Volumina Editions

Sublime by Michael Nyman, Volumina Editions

That minimalism I found in your music also does it feature in your pictures?

“Yes, in the selection of individual photo-objects and there arrangements in sequences of variants of similar objects”.

A mix of emotions features in your photos as passion, love, life and death, is that your inspiration?

“It’s great for me to have your reactions to these photos. My initial inspiration for taking them is simply curiosity. Not sure there is a conscious “thematic programme” for capturing what parades in front of my eyes/lens”.

Michael Nyman

Michael Nyman

Wagner (editor’s note: 2013 will be the Wagnerian year) asserted the idea of total art work in music that represented the breach of limits between the several arts for making them communicate between themselves under the guide of the music, what do you think about that?

“Music definitely allows itself to predominate, if it is sufficiently high quality!”

Has the music the hegemony in this realm?

“Yes, I will never make/take a visual image that affects people as much as any of my musical images”.

Multimedia is in several realms of arts and is also a contemporary trend, what do you think about that?

“I am now in the fortunate position of being able to create multimedia works entirely out of my own visual and musical creativity,  it’s a great relief not to have continuously rely on other people’s narratives/images/ideas, exclusively, as I did when I was merely a composer of soundtracks. There is a longer answer to this question, it will have to wait”.

“SUBLIME” L’ ARTE DI MICHAEL NYMAN AL MUSEO REGIONALE DI SCIENZE NATURALI DI TORINO 

Michael Nyman

Michael Nyman

Si terrà dal 6 dicembre 2012 al 7 gennaio 2013 a Torino(una città che amo molto) presso il Museo Regionale di Scienze Naturali “Sublime”, mostra curata da Myriam Blundell e Domenico De Gaetano che esporrà le opere su fotografia e video del celebre compositore inglese Michael Nyman. Il percorso espositivo è diviso in 3 sezioni che espongono 8 tavole con fotografie multiple, 16 scatti singoli e 3 ampi pannelli, una selezione di video e una video-installazione per 12 monitor che include le fotografie montate con la musica da lui realizzata. Mi rallegra molto far parlare il compositore del progetto multimediale “Sublime” – lanciato anni fa, creato in collaborazione con l’ associazione cultural di Torino Volumina di Domenico De Gaetano che ha dato vita a un libro in edizione limitata che racchiude le prime foto scattate da Michael Nyman – pertanto ecco a voi, cari FBFers l’ intervista a lui da me realizzata anni fa:

“Sublime” evoca l’ atmosfera creata dalla tua musica, perché hai scelto questo titolo per il tuo libro di fotografia?

“Mi interessa sapere che trovi la stessa atmosfera della mia musica nelle mie fotografie. Mi rendo conto che c’è il medesimo “cervello estetico” che realizza le selezioni di fotografie e composizioni, ma non ho abbastanza familiarità, o probabilmente non sono abbastanza sicuro di realizzare un legame simile con il materiale fotografico – fatta eccezione, naturalmente, per l’ idea della serialità, la sequenza e una attitudine incline a “congelare” il tempo che può essere comune a entrambi questi mezzi di comunicazione. Il titolo deriva, alquanto semplicemente, da una sequenza che sono stato abbastanza fortunato di osservare e fotografare di un ragazzo, nel cartellone pubblicitario della facciata di un cinema che posizionava lettera per lettera la parola “sublime” in riferimento al film “Volver” che doveva  essere proiettato al cinema il giorno successivo. La sequenza del “susseguirsi del sublime” sembra esprimere uno degli ideali della mia fotografia che si basa sul tempo più chiaramente di ogni altra cosa che c’è nel libro”.

Michael Nyman

Michael Nyman

Quando hai pensato di esporre le fotografie da te realizzate e inserirle nel libro?

“La realizzazione delle fotografie (ed anche dei video che ho editato più di un anno fa in una serie per mostre in gallerie d’arte e non per il cinema) è una sorta di processo casuale, mi trovo, principalmente in ragione del mio lavoro di concertista, in molteplici luoghi affascinanti o meglio in una serie di luoghi in cui è possibile essere affascinati da scenari, oggetti, persone che mi  spingono a fare fotografie. L’ idea di mettere insieme, assemblare le foto in un libro è venuta a Domenico De Gaetano e VOLUMINA”.

Come e perché hai avuto l’ idea di inserire nel tuo libro una chiave di pianoforte nel libro, mi sembra una attitudine fetish…più vicina allo spirito del collezionista, è così?

“La chiave del pianoforte era ancora un’ altra idea di Domenico e può risultare affascinante per le persone che non sono musicisti e non sanno come è fatto un pianoforte e quanto una singola chiave di pianoforte possa pertanto diventare un oggetto fetish. Ovviamente sono un compositore/pianista, ho scritto le musiche per un film chiamato “Lezioni di piano”, ci sono fotografie di pianoforti in “Sublime” e registrazioni di musiche per pianoforte nel CD che lo accompagna…”.

Michael Nyman

Michael Nyman

Quel minimalismo che ho trovato nella tua musica è protagonista anche delle tue fotografie?

“Si, nella selezione delle singole foto di oggetti e nelle composizioni in sequenze delle varianti di oggetti simili”.

Un mix di emozioni è protagonista delle tue foto quali passione, amore, vita e morte, è questa la tua ispirazione?

“È bello per me ricevere le tue reazioni a queste foto. La mia iniziale ispirazione per realizzarle è stata semplicemente la curiosità. Non sono certo che ci sia un “consapevole “programma tematico” per catturare ciò che si presenta di fronte ai miei occhi/ alle mie lenti”.

Michael Nyman

Michael Nyman

Wagner (n.d.a.: il 2013 sarà l’ anno wagneriano) ha affermato l’ idea dell’ opera d’arte totale nella musica che rappresentava la rottura dei limiti tra le arti per farle comunicare tra di loro sotto l’ egida della musica, che ne pensi di ciò?

“La musica permette in assoluto a sé stessa di avere il predominio – ove sia sufficientemente di alta qualità!”.

La musica ha l’ egemonia in questo ambito?

“Si, non realizzerò/catturerò una immagine visiva che colpisca così tanto la gente quanto una qualsiasi delle mie immagini musicali”.

La multimedialità esiste in svariati ambiti delle arti ed è anche una tendenza contemporanea, che ne pensi di ciò?

“Adesso mi trovo nella fortunata posizione di poter creare opera multimediali interamente ad opera della mia creatività visiva e musicale, è un grande sollievo non dover continuamente dipendere esclusivamente dalle narrazioni/immagini/idee di altra gente, come ho fatto quanto ero semplicemente un compositore di colonne sonore. Esiste una risposta più ampia a questa domanda, ma dovrà attendere”.

Michael Nyman

Michael Nyman

Michael Nyman

Michael Nyman

Michael Nyman

Michael Nyman

Michael Nyman

Michael Nyman

www.volumina.net

Genesi, photo by Giovanni Gastel, hairstyling by Franco Curletto

The work of hairstylist, demiurge of beauty who creates many suggestions, styles different shapes of femininity, giving rise to a genuine culture, is the theme of talk “Genesi…quando la cultura si arriccia” which will be held on 21st October 2012 in Turin at the Sala Grande of Circolo dei Lettori, at 6:00 pm – during the event “Voce del Verbo moda incontri di stile” – featuring the eclectic and brilliant critic, author, professor, journalist and curator Cesare Cunaccia and the celebrated hairstylist Franco Curletto. The event is a successful chance to present the book “Genesi” which depicts the exhibition project made by the hairstylist along with the renowned photographer Giovanni Gastel – told also on film by the son of photographer Luchino Gastel -, a tale of words and images, exploring the contemporary femininity, codifying the suggestions, reinterpreted under the sign of culture, irony and that approach – a leitmotiv of the two creatives – which turns the matter into emotion.

AL DI LÀ DELL’ HAIR STYLING: GENESI…QUANDO LA CULTURA SI ARRICCIA”, UN TALK CON CESARE CUNACCIA & FRANCO CURLETTO AL CIRCOLO DEI LETTORI DI TORINO

Genesi, photo by Giovanni Gastel, hairstyling by Franco Curletto

L’ opera dell’ hairstylist, demiurgo del bello che crea plurime suggestioni, plasma svariate forme di femminilità, dando vita a un’ autentica cultura, è il tema del talk “Genesi…quando la cultura si arriccia” che si terrà il 21 ottobre 2012 a Torino presso la Sala Grande del Circolo dei Lettori alle ore 18:00 – in occasione dell’ evento “Voce del Verbo moda incontri di stile” – di cui saranno protagonisti l’ eclettico e brillante critico, scrittore, docente, giornalista e curatore Cesare Cunaccia ed il celebre hairstylist Franco Curletto. L’ evento è una felice occasione per presentare il libro “Genesi” che illustra il progetto espositivo realizzato dall’ hairstylist unitamente al rinomato fotografo Giovanni Gastel – raccontato anche su pellicola dal figlio del fotografo Luchino Gastel -, un racconto di parole e immagini che esplora la femminilità contemporanea, ne codifica le suggestioni, reinterpretate all’ insegna di cultura, ironia e quell’ approccio – un leitmotiv dei due creativi – che trasforma la materia in emozione.

Genesi, photo by Giovanni Gastel, hairstyling by Franco Curletto

Genesi, photo by Giovanni Gastel, hairstyling by Franco Curletto

Cesare Cunaccia, photo by N

www.circololettori.it

Elsa Schiaparelli wearing a creation she made

It will be held on 20th October 2012 in Turin at the Carignano Theatre the show “Elsa shocking”, inspired to the autobiography by the legendary couturier Elsa Schiaparelli – who was born in Turin – “Shocking life”(Alet editions 2008, Euros 17,00) by Luca Ragagnin, directed by G.U. P. Alcaro, featuring Lella Costa. The show, included in the calendar of  event “Voce del verbo moda incontri di stile“, tells about an unforgettable creative – her childhood, her aristocratic origins, rebellion the surrealist friends as Salvador Dalì, painters and war -, depicting a suggestive era. A not be missed show to celebrate Elsa Schiaparelli, an Italian who revolutionized fashion and has not ever celebrated by Italy as she deserved. 

“ELSA SHOCKING”, UNA PIÈCE CHE RENDE OMAGGIO A ELSA SCHIAPARELLI  AL TEATRO CARIGNANO DI TORINO

Si terrà il 20 ottobre 2012 a Torino presso il Teatro Carignano la pièce “Elsa shocking” che si inspira all’ autobiografia della leggendaria couturier Elsa Schiaparelli – natia di Torino – “Shocking life”(Alet Edizioni 2008, Euro 17,00) di Luca Ragagnin, diretta da G.U. P. Alcaro con Lella Costa. La pièce, inclusa nel calendario dell’ evento “Voce del verbo moda incontri di stile” racconta di un’ indimenticabile creativa – l’ infanzia, le nobili origini, la ribellione, gli amici surrealisti quali Salvador Dalì e la guerra -, dipingendo una suggestiva epoca. Uno spettacolo imperdibile per celebrare Elsa Schiaparelli, una italiana che ha rivoluzionato la moda e non è mai stata celebrata dall’ Italia come meritava.

www.circololettori.it

 

Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Join 2,847 other followers