mostra

A homage to the best tradition of craftsmanship by Italian fashion will feature in the exhibition “The seduction of craftsmanship or the beauty and well done” curated by Bonizza Giordani Aragno and Stefano Dominella (promoted by Unindustria-Rome, Frosinone, Rieti and Viterbo industrialists and companies Union in collaboration with CNA- National Confederation of Lazio Craftsmanship and small and middle company and MAT-Museum of Arts and Folk Traditions, the Rome Chamber of Commerce and the support by Culture Ministry, Rome Province, the National Chamber of Italian Fashion and Altaroma) which will be opened on 5th December 2012 at the National Museum of Arts and Folk Traditions and run through 10th February 2013. Here it will be showcased a wide range of Italian creativity, combining haute-couture, ready to wear and demi-couture, the work by genius, legendary personas as Roberta di Camerino, Walter Albini, Gianni Versace, Gianfranco Ferrè, contemporary fashion designers as Antonio Marras, Missoni, Romeo Gigli, bright fashion designers under the sign of demi-couture and ready to wear as Sylvio Giardina, Gabriele Colangelo, Bragia, emerging talents as Benedetta Bruzziches, Sante Bozzo and Tiziano Guardini, the creations hosted by the Reggio Emilia ModatecaDeanna of Deanna Ferretti Veroni, Annamode, the Costumes of Rome Opera theatre and others along with the creations by the most talented students from the Lazio fashion schools as the renowned Rome Costume & Fashion Academy, Frosinone Arts Academy, Koefia Academy, Maria Maiano Academy, National Academy of Tailors, Rome European Design Institute, Virginia Woolf Institute, Ida Ferri fashion school. A nice happening to see and enjoy the old traditions of made in Italy overlapping to what already exists and what  is going to be developed, creativity in open order.

CREATIVITÀ IN ORDINE SPARSO: LA SEDUZIONE DELL’ ARTIGIANATO AL MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI E TRADIZIONI POPOLARI 

Sylvio Giardina

Sylvio Giardina

Un omaggio alla migliore tradizione dell’ artigianato della moda italiana sarà protagonista della mostra “La seduzione dell’ artigianato ovvero il bello e ben fatto” curata da Bonizza Giordani Aragno e di Stefano Dominella (promossa da Unindustria-Unione degli Industriali e Imprese di Roma, Frosinone, Rieti e Viterbo in collaborazione con CNA- Confederazione Nazionale della piccola e media impresa del Lazio e il MAT-Museo delle Arti e Tradizioni Popolari, la Rome Camera di Commercio di Roma e il patrocinio del Ministero dei Beni e Attività Culturali, la Provincia di Roma, la Camera Nazionale della Moda Italiana e Altaroma) che sarà inaugurata il 5 dicembre 2012 presso il Museo Nazionale delle arti e Tradizioni Popolari e proseguirà fino al 10 febbraio 2013. Ivi sarà esposta un’ ampia rassegna di creatività che unisce l’ alta moda, il prêt a porter, l’ opera di geniali personaggi leggendari quali Roberta di Camerino, Walter Albini, Gianni Versace, Gianfranco Ferrè, fashion designers contemporanei quali Antonio Marras, Missoni, Romeo Gigli, brillanti fashion designers all’ insegna della demi-couture e del prêt a porter quali Sylvio Giardina, Gabriele Colangelo, Bragia, talenti emergenti quali Benedetta Bruzziches, Sante Bozzo e Tiziano Guardini, le creazioni ospitate dalla ModatecaDeanna di Reggio Emilia di Deanna Ferretti Veroni, Annamode, i Costumi del Teatro dell’ Opera di Roma e altri unitamente alle creazioni dei più talentuosi studenti delle scuole di moda del Lazio quali la rinomata Accademia di Costume e Moda di Roma, l’ Accademia di Belle Arti di Frosinone, l’ Accademia Koefia, l’ Accademia Maria Maiano, l’ Accademia Nazionale dei Sartori,l’ Istituto Europeo di Design, l’ Istituto Virginia Woolf, la Scuola di Moda Ida Ferri. Un simpatico evento per vedere e apprezzare le vecchie tradizioni del made in Italy che si sovrappongono a ciò che già esiste e sta per essere consolidato, creatività in ordine sparso.

About these ads