You are currently browsing the monthly archive for May 2011.

Fernando and Humberto Campana

It has recently opened the exhibition “Privato Romano interno” – event organized in collaboration with the Brazil Embassy in Rome, the Fiat House of Culture and the Culture Minister of Brazil -, curated by Emanuela Nobile Mino, which was held in Rome at Palazzo Pamphilj, featuring the contemporary baroque of suggestive works by Fernando and Humberto Campana, joining to Italian baroque by Borromini and Cortona of whose works are in the ancient building, office of the Brazil Embassy in Rome. The exhibition, following until 23rd June 2011, presents a series of tables, lamps and chandeliers exclusively created for the rooms of Palazzo Pamphilj. A not to be missed happening to enjoy art, elegance and creativity.

PRIVATO ROMANO INTERNO”, BRAZILIAN BAROQUE COLLECTION DI FERNANDO E HUMBERTO CAMPANA AL PALAZZO PAMPHILJ DI ROMA

Fernando and Humberto Campana

È stata recentemente inaugurata la mostra “Privato Romano interno”- evento realizzato in collaborazione con l‘ Ambasciata del Brasile a Roma, la casa Fiat di Cultura ed il Ministero della cultura del Brasile -, curata da Emanuela Nobile Mino che si è tenuta a Roma presso Palazzo Pamphilj ed ha quale protagonista il barocco contemporaneo delle suggestive opere di Fernando ed Humberto Campana che si unisce al barocco italiano di Borromini and Cortona le cui opere si trovano nell‘antico palazzo, sede dell‘ Ambasciata del Brasile a Roma. La mostra che prosegue fino al 23 giugno 2011 presenta una serie di tavoli, lampade e candelabri create esclusivamente per gli ambienti di Palazzo Pamphilj. Un evento imperdibile per apprezzare arte, eleganza e creatività.

Fernando and Humberto Campana Sergio Zambon and me

 Emanuela Nobile Mino, me, Delfina Delettrez and Elisabetta Facco

 

Sergio Zambon and me

 www.ambasciatadelbrasile.it

Marina Ripa di Meana by Franco Angeli

A suggestive opening of the exhibition “Il sogno fotografico di Franco Angeli 1967/1975” – following until 4th September 2011 -, I recently attended along with my friend Sylvio Giardina - bright designer who is also part of artistic duo Stato di Famiglia - and Raffaele Granato, event which was held in Rome at the Traian’s Markets. Here I enjoyed a suggestive series of photographs made by Franco Angeli, depicting Marina Ripa di Meana, iconic persona of Rome jet-set – who has been his muse and love during Seventies – along with her smashing collection of hats, accessories and clothing, including also an awesome necklace created by my friend Myriam B.. An intense tale about Seventies, love, art, fashion and its emblematic personas as Mario Schifano, Isabella Rosssellini and Achille Bonito Oliva.

“IL SOGNO FOTOGRAFICO DI FRANCO ANGELI 1967/1975” UNA MOSTRA DI FOTOGRAFIA E MODA CON L’ICONICA MARINA RIPA DI MEANA AI MERCATI DI TRAIANO DI ROMA

Clothes by Marina Ripa di Meana

Una suggestiva inaugurazione della mostra “Il sogno fotografico di Franco Angeli 1967/1975” – che prosegue fino al 4 settembre 2011 - a cui ho recentemente partecipato unitamente al mio amico Sylvio Giardina - brillante designer che fa anche parte del duo di artisti Stato di Famiglia - e Raffaele Granato, evento che si è tenuto a Roma presso i Mercati di Traiano. Ivi ho apprezzato una meravigliosa serie di fotografie realizzate da Franco Angeli che ritraggono Marina Ripa di Meana, iconico personaggio del jet-set di Roma – che è stata la sua musa ed amore negli anni Settanta – unitamente alla sua formidabile collezione di cappelli, accessori e abiti che includono una fantastica collana creata dalla mia amica Myriam B.. Un intenso racconto sugli anni Settanta, l’amore, arte, moda ed i suoi emblematici personaggi quali Mario Schifano, Isabella Rosssellini e Achille Bonito Oliva.

Hat of Marina Ripa di Meana

Marina Ripa di Meana, photo Franco Angeli

Marina Ripa di Meana and her hats

Marina Ripa di Meana, photo by Franco Angeli

Hat of Marina Ripa di Meana

Marina Ripa di Meana and her daughter Lucrezia Lante della Rovere, photo by Franco Angeli

Accessoories of Marina Ripa di Meana, including the necklace by Myriam B.

Clothes and accessories of Marina Ripa di Meana, photo by Franco Angeli

www.mercatiditraiano.it

Sergio Zambon, Silvia Venturini Fendi, Lapo Cianchi, Alessandra Mammì, Sofia Gnoli, Marco De Vincenzo, Maria Luisa Frisa

It has recently presented “Una nuova moda italiana”(Pitti Discovery/Marsilio,€ 34.00), smashing book by Maria Luisa Frisa at the suggestive rooms of Rome Macro. An event featured the author, bright creatives as Marco De Vincenzo, Fabio Quaranta and Sergio Zambon along with emblematic personas of fashion world as Silvia Venturini Fendi - President of Fendi brand and Alta Roma -, Lapo Cianchi, General Secretary of Pitti and celebrated name of fashion journalism as Alessandra Mammì and Sofia Gnoli - renowned historian of fashion – and it has been a successful chance to think about a new way to make fashion, re-thinking about Italian fashion. Here it were questioned some issues concerning Italian fashion as the contemporary status quo of Made in Italy of whose emersion of new talents resulted from the crystallization of many famous celebrated brands that created an opening to new name and a new way of make fashion. A new phenomenon, emphasized by the talent-scouting awards – as Who Is On Next, created by Alta Roma in collaboration with Vogue Italia that launched about seventy creatives – depicted by Maria Luisa Frisa in her latest book, presenting indipendent creatives often self-producing their collection, joining the role of businessmen who dialogue with suppliers and distributors. Many sacrifices and a feeling of isolation – as Marco De Vincenzo asserted – arises from this circumstance, though considered by Silvia Venturini Fendi as healthy for the creativity, increasing also the collaboration, support and solidarity between young creatives. A vibrant ethic I think it’ s bringer of a necessary change is going to making concrete, being Italy – inside out the realm of fashion – in a era of transition. Another point that unfortunately hasn’t been considered during the talk, being out of context – as I told to Alessandra Mammì – has been the role of media in showcasing the new talents, as it often happens the fashion journalism on paper doesn’t showcase – just talking about the realm of talent-scouting award – or support the emersion of new talents, it comes in late when a new trend is already developed and the talent of a creative is recognized abroad, instead fashion bloggers are the only ones who depict the contemporary status quo and present new creatives. I wish my words are means to think and re-think about a new way to make journalism – less obsolete and fashionista – that is more connected to the new way to make fashion showed in the book by Maria Luisa Frisa.

“UNA NUOVA MODA ITALIANA” DI MARIA LUISA FRISA, LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO AL MACRO DI ROMA

Fabio Quaranta, Sergio Zambon, Silvia Venturini Fendi

È stato recentemente presentato “Una nuova moda italiana””(Pitti Discovery/Marsilio,€ 34.00), formidabile libro di Maria Luisa Frisa presso le suggestive stanze del Macro di Roma . Un evento che ha avuto quale protagonista, l’autrice, brillanti creativi quali Marco De Vincenzo, Fabio Quaranta e Sergio Zambon unitamente ad emblematici personaggi del mondo della moda quali Silvia Venturini Fendi - Presidente del brand Fendi e di Alta Roma -, Lapo Cianchi, Segretario Generale di Pitti e celebri nomi del giornalismo di moda quali Alessandra Mammì and Sofia Gnoli - rinomata storica della moda – ed è stato una felice occasione per pensare ad un nuovo modo di fare moda, ripensando alla moda italiana. Sono state ivi affrontate alcune problematiche inerenti la moda italiana quale lo status quo del Made in Italy la cui emersione di nuovi talenti è stata conseguenza della cristallizzazione di molteplici brand celebri che ha creato un’ apertura a nuovi nomi ed un nuovo modo di fare moda. Un nuovo fenomeno, enfatizzato dai concorsi di talent scouting – quali Who Is On Next, creato da Alta Roma in collaborazione con Vogue Italia che ha lanciato circa settanta creativi – dipinto da Maria Luisa Frisa nel suo ultimo libro che presenta l’opera di creativi indipendenti che sovente auto-producono le loro collezioni, uniscono il ruolo di manager che dialogano con fornitori e distributori. Tanti sacrifici ed un senso di isolamento – come ha affermato Marco De Vincenzo – nasce da questa circostanza, benchè sia considerata da Silvia Venturini Fendi salubre per la creatività, incentivando anche la collaborazione, supporto e solidarietà tra giovani creativi. Una vibrante etica che penso sia portatrice di un necessario cambiamento che sta per concretizzarsi, essendo l’ Italia – dentro e fuori dall’ambito della moda – in un’epoca di transizione. Un altro argomento che sfortunatamente non è stato preso in considerazione durante il talk, essendo fuori contesto – come ho detto ad Alessandra Mammì – è il ruolo dei mezzi di comunicazione nell’esporre i nuovi talenti, poiché sovente accade che il giornalismo di moda su carta non esponga l’opera dei nuovi talenti – occupandosi eminentemente dell’ambito dei concorsi di talent-scouting – né supporta l’emersione di nuovi talenti, giungendo tardi, quando una nuova tendenza è già consolidata ed il talento di un creativo è riconosciuto all’estero, invece i fashion bloggers sono gli unici a ritrarre lo status quo contemporaneo e presentare nuovi creativi. Mi auguro che le mie parole siano un mezzo per pensare e ripensare a un nuovo modo di fare giornalismo – meno obsoleto e fashionista – che sia più connesso al nuovo modo di fare moda esposto dal libro di Maria Luisa Frisa.

 

Maria Luisa Frisa

 

 

 

 

 

 

 

 

It has recently opened the exhibition “Summer women Winter self”, presenting the smashing works by Francesco Clemente which was held in Rome at the Lorcan O’ Neill art gallery. Here I was pleased to enjoy the event – which will follow until  July 11th 2011 – along with the curator Emanuela Nobile Mino, my dear friend Amos Poe – celebrated New York filmaker who made masterpieces as “Blank Generation”, “Empire II” – and the designer Sergio Zambon.

“SUMMER WOMEN WINTER SELF” DI FRANCESCO CLEMENTE ALLA GALLERIA LORCAN O’ NEILL DI ROMA

Francesco Clemente

 È stata recentemente inaugurata la mostra “Summer women Winter self” che presenta le formidabili opere di Francesco Clemente che si è tenuta a Roma presso la galleria d’arte Lorcan O’ Neill. Ivi sono stata lieta di apprezzare l’evento – che proseguirà fino all’ 11 luglio 2011 – unitamente alla curatrice Emanuela Nobile Mino, il mio caro amico Amos Poe – celebre regista newyorkese che ha realizzato cult-movie quali “Blank Generation”, “Empire II” – ed il designer Sergio Zambon.

www.lorcanoneill.com

Francesco Clemente

 

Sergio Zambon and me

Francesco Clemente and Emanuela Nobile Mino

Francesco Clemente

Francesco Clemente

Amos Poe and me

AVF

“Less is more”, quotation concerning the idea of elegance asserted yesterday by Lord George Bryan Brummel - iconic dandy, well known as “The Beau” -, makes me think about the sophisticated elegance of furnishing made by AVF, brand created by the charismatic Anna Venturini Fendi, presented during the latest edition of Floracult, suggestive event created by the bright Ilaria Venturini Fendi which was recently held in Rome at I Casali Del Pino. Here I enjoyed the furnishing created by the designer including sofas, beds, magnificent lamps and tables made of iron, wood, copper, leather, glass – as the magnificent glass tables of whose structure is made of ancient working copper siphons – along with wonderful accessories as vases, dinner sets, leather and fur quilts, depicting an idea of furnishing interiors under the sign of a refined and catchy aesthetics, creating airy and comfortable interiors. The collection presented by the creative features in another smashing project launched by her, celebrating the art of design and creativity, the residency Villa Laetitia in Rome. The magnificent villa, placed in the area of Rome historical centre, ideated by Arturo Brassini in the early Nineties, thought as a permanent show-room, inspired to the idea of “making home”, affords the efficiency of a structure to welcome the guests, exhibits and also gives the chance of purchasing the furnishings that accompany the pleasant stay at Villa Laetitia. The new concept of fashion design hotellerie ideated by Anna Venturini Fendi has also another awesome location, placed in the picturesque Ponza. Two enchanting places to stay, a precious suggestion for all the ones who consider elegance as lifestyle.

AVF, LA SOFISTICATA ELEGANZA DEGLI ARREDI DI ANNA VENTURINI FENDI A FLORACULT

AVF

“Il meno é più “, frase che si riferisce all’idea di eleganza affermata ieri da Lord George Bryan Brummel - iconico dandy, noto come “Il Beau” -, mi fa pensare alla sofisticata eleganza degli interni realizzati da AVF, brand creato dalla carismatica Anna Venturini Fendi, presentati in occasione di Floracult, suggestivo evento creato dalla brillante Ilaria Venturini Fendi che si è recentemente tenuto a Roma presso I Casali Del Pino. Ivi ho apprezzato i componenti d’arredo e oggetti di design creati dalla designer che includono poltrone, sedie, letti, lampade e tavoli realizzati in ferro, legno, rame, pelle, vetro – quali I magnifici tavoli in vetro la cui struttura é realizzata da antichi sifoni di rame funzionanti – unitamente a meravigliosi accessori quali vasi, servizi da tavola, coperte in pelle e pelliccia che dipingono un’idea di arredare gli ambienti all’insegna di una raffinata e accattivante estetica, creando ambienti ariosi e confortevoli. La collezione presentata dalla creativa è protagonista di un altro formidabile progetto da lei  lanciato che celebra l’ arte del deisgn e la creatività, la residenza Villa Laetitia a Roma. La magnifica villa, situata nei dintorni del centro storico di Roma, ideata da Arturo Brassini nei primi anni del Novecento, pensata quale show-room permanente, ispirata all’idea di fare casa, offre l’efficienza di un struttura che accoglie gli ospiti, espone e dà anche la possibilità di acquistare gli arredi che accompagnano il felice soggiorno a Villa Laetitia. Il nuovo concept di fashion design hotellerie ideato da Anna Venturini Fendi ha anche un’altra fantastica location da apprezzare, situata nella pittoresca Ponza. Due luoghi incantevoli in cui stare, un prezioso suggerimento per tutti coloro che considerano l’eleganza uno stile di vita.

 

AVF

AVF

www.villalaetitia.com

Simona Rinciari

The works made by Simona RinciariSicily native promising creative who lives in Santarcangelo, picturesque county being in the area of Ravenna and she nicely holds the open-minded, modest mood that doesn’t ignore, but prefers knowing, welcoming the unknown, typical trait of Southern Italy people, as it results from our short, but intense meeting – , featured in Floracult, magnificent event created by Ilaria Venturini Fendi which was recently held in Rome at I casali del Pino. Here it exhibited her collection of jewelry joining the preciousness of nature and metal. Fragile vegetal materials as fruits, beans, leaves as well as pomegranate – considered as bringer of luck and fertility- become part of bracelets, rings, by using of a special technique of drying and join to the solidity silver, worked by the casting wax technique, paying homage to the eternal beauty of nature and successfully evidencing a bright craftsmanship.

LA PREZIOSA ARTIGIANALITÀ CHE OMAGGIA LA NATURA DI SIMONA RINCIARI

Simona Rinciari

Le opere realizzate da Simona Rinciari – promettente creativa natia della Sicilia che vive a Santarcangelo, pittoresca cittadina nei dintorni di Ravenna e ha simpaticamente mantenuto intatto l’atteggiamento aperto, modesto che non ignora, ma preferisce conoscere, accogliendo l’ignoto, tipico tratto dei meridionali, come risulta dal nostro breve, ma intenso incontro – sono state protagoniste di Floracult, magnifico evento creato da Ilaria Venturini Fendi che si è recentemente tenuto a Roma presso I casali del Pino. Ivi é stata esposta la sua collezione di gioielli che unisce il pregio della natura e del metallo. Fragili materiali vegetali quali frutta, fagioli, foglie come anche il melograno – considerato dispensatore di fortuna e fertilità – diventano parte di bracciali, anelli, collane, mediante l’uso di una speciale tecnica di essicazione – e si uniscono alla solidità dell’argento, lavorato mediante la tecnica di fusione a cera persa, rendendo omaggio alla natura e testimoniando felicemente una brillante artigianalità.

Simona Rinciari

 

Verdiana & Beniamina

The unique creations of Verdiana & Beniamina, brand created by Marina Ferrari Rutta – exhibited during the latest edition of Floracult, event ideated by Ilaria Venturini Fendi which was recently held in Rome at I Casali del Pino – feature a bright assemble of natural fabrics, hand-,made cut and embroidered works cut and as the aprons – skirts evoking retro suggestions -, along with belts, quilts, table cloths and pillows, evidencing the value and beauty of hand-crafted work.

OLTRE I GREMBIULI, LARTIGIANALITÀ DI VERDIANA & BENIAMINA

Verdiana & Beniamina

Le creazioni di Verdiana & Beniamina, brand creato di Marina Ferrari Rutta – esposte in occasione dell’ultima edizione di Floracult, evento ideato da Ilaria Venturini Fendi che si é recentemente tenuto a Roma presso I Casali del Pino – hanno quale protagonista un brillante assemblaggio di tessuti naturali, opere cucite e ricamate a mano quali i grembiuli – gonne che evocano suggestioni retrò – unitamente a cinture, coperte, tovaglie da tavola e cuscini che testimoniano il valore e la bellezza del lavoro artigianale.

Verdiana & Beniamina

http://verdianaebeniamina.blogspot.com

Carmilia

A nice collection of straw hats by Carmilia, Tuscany brand created by Carla Di Fonzo, has exhibited during the latest edition of Floracult - event ideated by Ilaria Venturini Fendi which was recently held in Rome at I Casali del Pino – successfully joining a bright craftsmanship to a timeless elegance.

L ELEGANZA SENZA TEMPO DEI CAPPELLI DI PAGLIA DI CARMILIA

Carmilia

 Una simpatica collezione di cappelli di paglia di Carmilia, brand toscano creato da Carla Di Fonzo, è stata presentata in occasione dell’ultima edizione di Floracult - evento ideato da Ilaria Venturini Fendi ch was recently held in Rome at I Casali del Pino – che felicemente unisce una brillante artigianalità a un’ eleganza senza tempo.

Franca Fendi wearing a smashing straw hat

 www.shadeofparadise.com  

Le Marchand de Sable

Le Merchand De Sable, brand created by Massimo Rocco, exhibited during the latest edition of Floracult – event created by Ilaria Venturini Fendi which was held in Rome at I casali del Pino – the scented decorations made with flowers and fruits – as lavander and orange, dried and dipped into essential oils – evoking the Provence suggestions and scenting the interiors.

LE DECORAZIONI VEGETALI PROFUMATE DI LE MARCHAND DE SABLE A FLORACULT

 

Le Marchand de Sable

Le Merchand De Sable, marchio creato da Massimo Rocco, ha esposto in occasione dell’ultima edizione di Floracult - evento creato da Ilaria Venturini Fendi che si é tenuto a Roma presso I casali del Pino - le decorazioni vegetali profumate realizzate con fiori e frutta – quali arancia e lavanda, essiccata e immersa negli oli essenziali – che evocano suggestioni provenzali e profumano gli ambienti.

Massimo Rocco and me

Chianti Shine

Chianti Shine, Siena clothing and furnishing brand created by Gabriella Nespoli, presented during the latest edition of Floracult – smashing event celebrating the nature, created by Ilaria Venturini Fendi which was held in Rome at “I Casali del Pino” – a fun collection of clothing for women and kids featuring fun and delicate prints, successfully joining comfort, natural material and craftsmanship.

 

L’ARTIGIANALITÀ PER DONNE E BAMBINI DI CHIANTI SHINE A FLORACULT

Chianti Shine

Chianti Shine, brand senese di abbigliamento e componenti d’arredo realizzato da Gabriella Nespoli, ha presentato in occasione dell’ultima edizione di Floracult - formidabile evento che celebra la natura, creato da Ilaria Venturini Fendi che si è tenuto a Roma presso i “I Casali del Pino” – una divertente collezione di abbigliamento per donne e bambini di cui sono protagoniste divertenti e delicate stampe che uniscono felicemente il comfort, materiali naturali ed artigianalità.

Chianti Shine

www.chiantishine.com

Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Join 2,847 other followers